Unknown Mortal Orchestra

Unknown Mortal Orchestra

0 55

Dieci anni alla testa dei The Mint Chicks. La Nuova Zelanda terra di fertile amore musicale. La Flying Nun label di spessore più che storico. Ruban Nielson il protagonista del quartetto schizonoisepop che vede nel ruolo di cantante il fratello Kody oggi attivo con lo pseudonimo Opossom. Da Auckland a Portland. Dalla fine dei Mint Chicks all’inizio dell’Unknown Mortal Orchestra. L’idea di Nielson è chiara, creare un “junkshop record collector pop”, dove incastrarci con disarmante dolcezza lo-fi il chitarrismo beatlesiano, ed uno spiccato amore verso “psychedelic rock, Krautrock rhythms and proto-hip hop beats”. Nel giugno del 2011 il debutto omonimo via Fat Possum crea un piccolo caso underground, il disco finisce nei 50 dischi dell’anno per Uncut e la band stravince in patria ogni tipo di premio. Il 5 febbraio 2013 il trio (completato da Jack Portrait e Greg Rogove) è tornato con il secondo capitolo semplicemente intitolato ‘II’ fuori questa volta per mano della Jagjaguwar.

[archivio]

Unknown Mortal Orchestra @ Blackout [Roma, 23/Novembre/2013]

SIMILAR ARTICLES

0 80

0 148

NO COMMENTS

Leave a Reply